CARBON FOOTPRINT DELL’ORGANIZZAZIONE

Certificazione Carbon footprint

La norma Uni En Iso 14064-1:2019 è pensata perché un’organizzazione (intesa come un’azienda o un ramo d’azienda con una propria autonoma o un gruppo di aziende) possa comunicare in maniera affidabile e verificabile il quantitativo di gas serra emesso durante un dato periodo (di solito un anno). Questo passaggio, particolarmente indicato per aziende che non effettuano produzioni ripetitive (per le quali si potrebbe adottare un approccio legato alle emissioni per singola unità di prodotto), come le aziende di servizi o le imprese di costruzione, potrebbe essere il primo passo verso la carbon neutrality cioè per la compensazione e l’azzeramento delle proprie emissioni.

Le emissioni devono essere determinate nell’ambito di sei categorie:

  • emissioni dirette: quelle generate direttamente dalla attività dell’azienda, come combustibili bruciati per il riscaldamento o per esigenze di produzione ed eventuali emissioni che si generano nell’ambito dei processi produttivi (decarbonatazione);
  • emissioni indirette da energia importata: la produzione di energia elettrica da fonti non rinnovabili genera gas serra e questi devono essere presi in considerazione anche se l’azienda non produce direttamente l’energia elettrica che consuma;
  • emissioni indirette da trasporto: includono tutte le emissioni legate a qualsiasi tipo di trasporto (materie prime, prodotti finiti, ma anche lavoratori che si recano al posto di lavoro) non operato direttamente dall’azienda ma affidato a terzi. Le emissioni dei mezzi di trasporto di proprietà sono conteggiate nell’ambito delle emissioni dirette;
  • emissioni generate dai prodotti utilizzati dall’organizzazione (materie prime ecc…);
  • emissioni generate dei prodotti realizzati dall’organizzazione: includono tutte le emissioni connesse con la vita del prodotto (es: una casa automobilistica dovrà tenere conto delle emissioni generate dai veicoli che produce e immette sul mercato);
  • emissioni indirette da altre fonti.

Il servizio di convalida di ICMQ consente di comunicare al mercato un dato sottoposto a una verifica indipendente e pertanto affidabille.

Il processo di convalida si svolge attraverso una valutazione della completezza dell’inventario definito dall’azienda e nella verifica dell’attendibilità dei valori che vengono comunicati.

Condividi

ICMQ è accreditato da Accredia per la
certificazione dei sistemi di gestione della qualità, dell’ambiente, della salute e sicurezza sul lavoro.

Richiedi informazioni

Contattaci