Project Manager

Project Manager

La figura professionale del Project Manager si è affermata recentemente anche grazie alla pubblicazione della Linea guida n.3 ANAC, di attuazione del Codice Appalti in merito alla “Nomina, ruolo e compiti del Responsabile Unico del Procedimento (RUP) per l’affidamento di appalti e concessioni”.
Dopo una prima descrizione dell’ambito di applicazione e delle modalità di nomina del RUP, il documento si sofferma sui compiti e sui requisiti di professionalità, specificando che, per appalti complessi, il RUP deve possedere adeguata formazione in materia di project management.
Un sistema di certificazione come quello offerto da ICMQ può fornire evidenza di questa formazione e verificare e documentare le diverse conoscenze e competenze professionali. Infatti, con la pubblicazione della norma UNI 11648:2016 “Attività professionali non regolamentate, Project Manager, Definizione dei requisiti di conoscenza, abilità e competenza”, ICMQ ha a disposizione un riferimento normative unico e condiviso per valutare le competenze, soddisfacendo quindi pienamente anche il requisito della Linea guida.
Ma i vantaggi non finiscono qui! Il Project manager certificato può proporsi come professionista incaricato di supporto al RUP nel caso di appalti complessi, come previsto all’art. 31 comma 7 del D.Lgs 50/2016 (Codice appalti). ICMQ ha infatti sviluppato e accreditato lo schema di certificazione in conformità alla norma UNI 11648, nel quale sono ritenuti premianti alcuni titoli già acquisiti che dimostrano una alta professionalità e che permettono di svolgere un esame di certificazione di tipo semplificato.

Condividi

ICMQ è accreditato da Accredia per certificare chi esercita professioni per le quali sono state pubblicate norme UNI di qualifica delle competenze.

Richiedi informazioni

Contattaci