La certificazione del posatore di piastrellature ceramiche

La certificazione del posatore di piastrellature ceramiche

Questo tipo di certificazione è a carattere volontario, non essendo previsto un obbligo legislativo in tal senso, ma, con la pubblicazione della norma Uni 11493-2, che definisce le conoscenze, abilità e competenze dei posatori di piastrellature, si avrà in ogni caso la possibilità di ottenere una certificazione riconosciuta come titolo professionale ai sensi della Legge 4/2013.

Il posatore si occupa della corretta esecuzione dei lavori di installazione della piastrellatura in conformità al progetto, della verifica della qualità dei materiali, dello stato del supporto, oltre che dello stoccaggio, dei materiali.

I compiti e le attività specifiche del posatore sono:

  1. pianificare il lavoro e predisporre il sottofondo e/o il supporto murario
  2. mettere in opera i riferimenti geometrici essenziali per la posa
  3. preparare le malte e/o gli adesivi
  4. realizzare i rivestimenti mediante tecniche di posa a malta e con adesivi
  5. realizzare e curare i particolari di finitura e posa
  6. effettuare la pulizia finale per la consegna del lavoro.

Il posatore deve essere in grado di posare in opera il materiale in conformità ai requisiti tecnici e di aspetto previsti alla parte 1 della norma Uni 11493. La parte 1 della norma Uni 11493 definisce le istruzioni per la progettazione, l’installazione e la manutenzione delle piastrellature ceramiche, mentre la parte 2 della stessa norma Uni 11493 definisce le conoscenze, abilità e competenze dei posatori di piastrellature ceramiche a pavimento e a parete.

In conformità alla norma Uni 11493-2 del 2016, il percorso di certificazione delle competenze prevede un esame costituito da

  • una prova scritta: test con domande a risposta multipla;
  • una prova pratica in situazioni operative: realizzazione di un sistema di piastrellatura in ceramica presso un laboratorio di posa, che si esplica attraverso la realizzazione di un manufatto ceramico complesso sulla base di un disegno tecnico assegnato;
  • una prova orale, durante la quale viene discusso l’esito delle prove precedenti e verificata l’attività professionale del posatore.

Per l’ammissione all’esame il candidato dovrà dimostrare di aver svolto un periodo di pratica professionale nel settore di almeno 4 anni.
La certificazione ha durata 5 anni. Per il mantenimento della certificazione ogni anno le persone devono documentare di aver svolto l’attività di posa di sistemi di piastrellatura in ceramica per almeno tre mesi e di aver frequentato un corso di aggiornamento professionale pari ad almeno 6 ore.
ICMQ, forte della pluriennale esperienza nel settore, ha avviato l’iter di accreditamento di Accredia.

ICMQ - certificazione personale - La certificazione del posatore di serramenti


Condividi

Approfondimenti

ICMQ è accreditato da Accredia per certificare chi esercita professioni per le quali sono state pubblicate norme UNI di qualifica delle competenze.

Richiedi informazioni

Contattaci