News

29 giugno 2022: una data importante per il settore FGAS

Con il termine dell’emergenza sanitaria, stabilito con data 31/03/2022, Accredia ha pubblicato una circolare per regolamentare la ripresa dell’attività ordinaria di certificazione, relativamente al settore dell’fgas.
Ricordiamo infatti che per tutto il periodo della pandemia, a partire dal 31 gennaio 2020, gli Organismi di Certificazione hanno dovuto mantenere in vigore le certificazioni anche in assenza dei requisiti per il mantenimento, essendo di fatto inibiti dallo svolgere qualsiasi attività di sospensione e revoca, ciò sia per quanto riguarda le certificazioni delle persone (patentini) che delle aziende.
La data del 31 marzo 2022 è quindi particolarmente significativa in quanto ICMQ è tenuto a verificare i requisiti di mantenimento delle certificazioni relativi ai due anni precedenti. In particolare, per mantenere le certificazioni è necessario documentare di aver svolto almeno un intervento su un impianto nei due anni precedenti, oltre ad aver pagato le regolari quote annuali. Le persone e le imprese certificate avevano avuto tempo fino al 29 giugno 2022 per inviare la documentazione richiesta; in alternativa ICMQ sarà tenuto a sospendere le certificazioni per un periodo di 180 giorni, come stabilito dallo schema di Accredia. Decorso tale periodo senza che il soggetto interessato abbia comunicato l’intervento, la certificazione dovrà essere revocata e ICMQ dovrà inserire la revoca nel Registro Nazionale con la conseguenza che la persona e l’azienda interessati non potranno più svolgere l’attività se non a fronte di un nuovo iter di certificazione per l’ottenimento di un nuovo certificato.
È importante sottolineare che il soggetto interessato, non potendo svolgere l’attività nei 180 giorni di sospensione, per poter riattivare la certificazione dovrà inserire nel Registro Nazionale un intervento svolto prima della data di sospensione.
È evidente quindi quanto questo periodo sia particolarmente critico per l’attività sul mercato, considerate soprattutto le tempistiche così ristrette e i rigidi vincoli che non consentono deroghe. È pertanto opportuno procedere con l’invio della documentazione richiesta entro i termini stabiliti per non incorrere in un fermo della propria attività.

indietro

Condividi

ICMQ è organismo di certificazione di terza parte accreditato da Accredia e specializzato nel settore dell’edilizia e delle costruzioni.